NewsSportello europeoOpportunità dai bandi Ue: imprese sociali e valorizzazione dei siti Unesco

7 Ottobre 2022
https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2022/10/enabling-ecosystem-for-social-business-ecosistemi-favorevoli-alle-imprese-sociali.jpg

Le opportunità offerte dai bandi europei, nazionali e regionali a ottobre riguardano le imprese sociali (UE);  il rinnovo dei parco veicoli pubblici e il programma di valorizzazione dei Siti Unesco (IT); l’inclusione sociale (Lazio); le nuove imprese agricole con giovani agricoltori (Toscana); la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli (Marche) e l’imprenditorialità sociale (Umbria).

Europa

Collaborazione e scambio tra imprese convenzionali e imprese sociali: contributi per progetti di sensibilizzazione

Il Single Market Programme (SMP) è il programma di finanziamento dell’UE che supporta il mercato unico nel raggiungimento del suo pieno potenziale. La sezione COSME (Programme for the Competitiveness of Enterprises and Small and Medium-sized Enterprises) del SMP intende promuovere lo sviluppo e rafforzare la competitività e la sostenibilità delle imprese all’interno e all’esterno dell’Unione Europea.

L’obiettivo della call è quello di sostenere azioni che migliorino il flusso di informazioni, comprensione reciproca e prospettive di apprendimento tra imprese convenzionali e imprese dell’economia sociale (SE), e che promuovano partenariati locali, regionali o nazionali che coinvolgano rappresentanti della SE e rappresentanti delle imprese convenzionali (come federazioni, federazioni di settore o organizzazioni di supporto simili) e le autorità pubbliche, per promuovere la creazione di mercati B2B “Buy social” a livello locale, regionale e nazionale o transfrontaliero. L’azione sosterrà i partenariati a livello locale, regionale o nazionale per promuovere l’integrazione delle entità SE nelle filiere delle imprese convenzionali e creare mercati B2B “Buy social”.

I progetti devono avere una durata di 18 mesi, a partire dal 1° maggio 2023.

Possono partecipare alla call gli enti dotati di personalità giuridica, pubblici o privati, stabiliti in uno dei seguenti paesi: Stati membri dell’UE (compresi i paesi e i territori d’oltremare – PTOM); Paesi non-UE che fanno parte dell’Area economica europea e paesi associati al Sigle Market Programme o paesi che hanno in corso dei negoziati per un accordo di associazione che entri in vigore prima della firma della sovvenzione.

Scadenza 7 dicembre 2022

Dotazione 1.300.000 €

Bando

Italia

Investimenti finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnologico del parco veicoli

Il decreto per gli “Investimenti finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnologicodel parco veicoli”, intende contribuire alla sostituzione dei mezzi da parte delle imprese di autotrasporto, rottamando quelli più inquinanti e meno sicuri.

Possono partecipare imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, attualmente iscritte al Registro Elettronico Nazionale (R.E.N.), e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, la cui attività prevalente sia quella di autotrasporto di cose, che intendano procedere con il processo di adeguamento del parco veicolare in senso maggiormente eco sostenibile, valorizzando l’eliminazione dal mercato dei veicoli più obsoleti.

Scadenza 16 novembre 2022

Dotazione 50 milioni €

Bando 

Programma siti naturali UNESCO per il clima

Il bando intende finanziare interventi per l’adattamento ai cambiamenti climatici a favore dei comuni ricadenti, in tutto o in parte nei siti UNESCO d’interesse naturalistico.

Gli interventi ammissibili devono partire da un approccio basato sulle cosiddette Nature-based Solutions, soluzioni multifunzionali fondate sul presupposto di riportare la natura in un buono stato di salute ed in grado di coniugare i benefici ambientali a quelli sociali ed economici nonché di favorire la resilienza da parte degli ecosistemi. Ogni proposta progettuale deve essere afferente alle seguenti tipologie di intervento: adattamento ai cambiamenti climatici; efficientamento energetico del patrimonio immobiliare pubblico nella disponibilità dei comuni rientranti nei siti UNESCO; realizzazione di servizi e infrastrutture di mobilità sostenibile; gestione forestale sostenibile; innovazione tecnologica per il supporto alla prevenzione e al governo degli incendi boschivi.

Durata progettuale: tutti gli interventi finanziati devono concludersi entro e non oltre 5 anni dal trasferimento delle risorse. Qualora gli interventi ricadono all’interno di siti Natura 2000, devono essere realizzati in coerenza con gli obiettivi e le misure di conservazione dei siti stessi.

Possono presentare domanda i seguenti soggetti referenti: Enti  parco nazionale; Enti parco regionale; Enti gestori delle Aree marine protette; Enti territoriali e locali competenti.

Scadenza 31 ottobre 2022

Dotazione 60 milioni €

Bando

Lazio

Coprogettazione interventi di inclusione sociale con Enti del Terzo Settore nell’ambito del PNRR

L’avviso è finalizzato ad individuare Enti del Terzo Settore (ETS) interessati alla coprogettazione per l’attuazione degli interventi a valere sulle risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) Sub-Investimento 1.1.3 “Rafforzamento dei servizi sociali a favore della domiciliarità, Housing temporaneo e stazioni di posta”, limitatamente al target persone senza dimora o in condizione di precarietà abitativa, e Investimento 1.3 “Housing temporaneo e stazioni di posta”.

Scopo del tavolo di coprogettazione è quello di definire congiuntamente ed in modo condiviso con i partner selezionati il progetto definitivo degli interventi e delle attività relative. Sulla base di quanto emergerà nei tavoli di coprogettazione, l’Amministrazione si riserva la facoltà di individuare, in coerenza con le previsioni normative correnti, gli ETS selezionati anche della realizzazione, totale o parziale, delle attività progettuali.

Possono presentare domanda gli Enti del Terzo settore, in forma singola o associata, in possesso dei requisiti elencati all’Art. 5 del bando (pagg. 9-10), tra cui i seguenti requisiti tecnico-professionali: esperienza almeno biennale in ambito di progetti di accoglienza e di inclusione di persone senza dimora e persone o nuclei in condizioni di elevata marginalità sociale; realizzazione di almeno un progetto per l’inclusione e la coesione sociale, finanziati da enti pubblici e privati. In caso di Associazione Temporanea di Scopo (ATS), il possesso dei requisiti tecnico-professionali può essere soddisfatto dall’ATS nel suo complesso.

Scadenza 31 ottobre 2022

Dotazione 17.829.000 €

Bando

Toscana

Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori – Pacchetto Giovani – Regione Toscana

Il bando, attraverso un premio per l’avvio della impresa e un contributo per investimenti finalizzati ad ammodernare le strutture e dotazioni aziendali e diversificare le attività agricole, mira ad incentivare la fase di avvio di nuove imprese condotte da giovani agricoltori per contrastare il progressivo invecchiamento dell’imprenditoria agricola in Toscana. L’insediamento di giovani agricoltori contribuisce, infatti, allo sviluppo delle imprese agricole favorendone una maggiore dinamicità imprenditoriale con conseguente aumento della competitività del settore e della vitalità del sistema produttivo data la loro maggiore propensione all’innovazione, all’ammodernamento e alla diversificazione delle attività aziendali.

Il bando in modalità Pacchetto Giovani permette di intervenire secondo una logica di progettazione integrata che consente di ottenere un premio per l’avviamento dell’attività agricola e contributi, in conto capitale, sugli investimenti. Gli interventi per poter essere ammessi al sostegno e beneficiare del pagamento degli aiuti, devono ricadere all’interno del territorio regionale.

Scadenza 30 novembre

Dotazione: 10.900.000 €

Bando

Marche

Sostegno a investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli

Il bando è finalizzato a garantire il sostegno a favore delle imprese di trasformazione delle produzioni agricole al fine di accrescerne la competitività, promuovere l’adeguamento e/o ammodernamento delle loro strutture di trasformazione e commercializzazione nonché il miglioramento della sostenibilità globale delle stesse, anche in termini di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

Il bando prevede due operazioni:  Investimenti materiali e immateriali realizzati da imprese agroalimentari; Investimenti materiali e immateriali per la riduzione dei consumi energetici e la produzione di energia da fonti rinnovabili. Possono partecipare al bando le Imprese che operano nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, come prodotti in ingresso del ciclo di lavorazione.

Scadenza 18 gennaio 2023

Dotazione 10 milioni €

Bando

Umbria

Concorso InvestiAMOsociale

Il concorso, finanziato da Fondazione Perugia e Unicredit, si pone le seguenti finalità: sostenere e valorizzare progetti di imprenditorialità sociale che generino un impatto sociale misurabile sul territorio della Provincia di Perugia; supportare il rafforzamento gestionale di organizzazioni del Terzo settore (ad esclusione dei consorzi), ed in particolare di enti meno strutturati e più bisognosi che abbiano un progetto imprenditoriale ad impatto sociale, che comporti un’addizionalità rispetto all’attività e/o alle progettualità già esistenti.

Nello specifico, il concorso intende supportare i progetti sviluppati in uno o più dei seguenti ambiti, individuati a partire dalle missioni del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: Turismo esperienziale e sociale; Cultura e rigenerazione del patrimonio culturale, religioso e rurale; Rivoluzione Verde e Transizione Ecologica; Mobilità sostenibile; Servizi di istruzione e formazione; Servizi sociali, disabilità e marginalità sociale; Rigenerazione urbana e housing sociale; Sport e inclusione sociale; Salute e Assistenza sanitaria. Possono ricevere il contributo le organizzazioni senza scopo di lucro.

Scadenza 30 gennaio 2023

Dotazione finanziamento max 30mila €

Bando

 

Servizio offerto da Daniela Rondinelli, deputata al Parlamento europeo, non iscritti.
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2022/06/rondi.webp
Bruxelles
Parlamento europeo
Strasburgo
Parlamento europeo
Roma
Ufficio in Italia
© Daniela Rondinelli • Europarlamentare • Cookie PolicyPrivacy Policy