Comunicati stampaLavoroSPAGNA AUMENTA SALARIO MINIMO

4 Giugno 2021
https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2021/06/salari.jpg

La Spagna aumenterà il salario minimo. L’annuncio della ministra del Lavoro, Yolanda Díaz, è un passo avanti nelle politiche per combattere la povertà lavorativa e rappresenta sicuramente un esempio per tutta l’Unione europea che sta discutendo la direttiva presentata dalla Commissione europea.

Quello spagnolo si dimostra un modello di dialogo tripartito affinché tutti gli Stati membri abbiamo un salario minimo per legge o per contrattazione collettiva.

Al Parlamento europeo è iniziata la discussione sugli emendamenti alla direttiva sul salario minimo. Il Movimento 5 Stelle ha presentato delle proposte che hanno come obiettivo quello di aumentare la giustizia e l’equità sociale: il salario minimo deve essere al di sopra della soglia di povertà relativa, il fenomeno dei subappalti, dove sono noti i casi di gravi infiltrazioni mafiose, non deve basarsi su una convergenza al ribasso degli stipendi dei lavoratori.

Inoltre, vogliamo rafforzare la contrattazione collettiva e prevenire il dumping salariale che danneggia molte imprese italiane. Obiettivi comuni a quelli della nuova proposta di legge depositata al Senato dal MoVimento 5 Stelle, a prima firma di Nunzia Catalfo. L’Italia non può restare fanalino di coda europea, la contrattazione collettiva deve tutelare tutti i lavoratori affinché le imprese possano rimanere competitive nel mercato europeo.

https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2020/09/logo-bianco-rondi.png
Bruxelles
Parlamento europeo
Strasburgo
Parlamento europeo
Roma
Ufficio in Italia
© Daniela Rondinelli • Portavoce M5S al Parlamento europeo • Cookie PolicyPrivacy Policy