VotiUn’agenda per le competenze per l’Europa per la competitività sostenibile, l’equità sociale e la resilienza

10 Febbraio 2021

L’Unione europea non potrà fare a meno di una rivoluzione in materia di competenze necessarie, per contribuire alla piena realizzazione della transizioni verde e digitale, a seguito della pandemia.

È necessario un modello formativo europeo ambizioso, concreto, monitorabile, che preveda almeno tre condizioni indispensabili: il mutuo riconoscimento delle competenze acquisite e la definizione di condizioni lavorative e salariali dignitose per gli apprendisti, tali da prevenire ogni forma di sfruttamento o dumping, il rilancio dei “Patti Locali per le competenze”, in modo che la formazione si evolva mantenendo un legame forte con le vocazioni e i bisogni dei territori.

L’Agenda per le competenze richiede un’azione collettiva, che mobiliti le imprese, le parti sociali e i portatori di interessi, affinché si impegnino a collaborare, in particolare all’interno degli ecosistemi industriali dell’UE, definendo una strategia chiara per garantire che le competenze diano accesso a posti di lavoro.

Aiuta le persone a sviluppare le proprie competenze nel corso di tutta la vita in un ambiente in cui, l’apprendimento permanente è la norma e fissa obiettivi ambiziosi in materia di sviluppo delle competenze e riqualificazione, da conseguire entro i prossimi cinque anni.
Per tutti questi motivi, ho votato a favore del provvedimento.

https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2020/09/logo-bianco-rondi.png
Bruxelles
Parlamento europeo
Strasburgo
Parlamento europeo
Roma
Ufficio in Italia
© Daniela Rondinelli • Portavoce M5S al Parlamento europeo • Cookie PolicyPrivacy Policy