Comunicati stampaFuturo dell'EuropaLavoroGoverno semaforo, aumento salario minimo Germania apripista per l’UE

24 Novembre 2021
https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2021/11/Scholz_governo-semaforo.jpg

Arriva l’accordo a Berlino per il nuovo governo “semaforo”, guidato dal socialdemocratico, Olaf Scholz. Il salario minimo a 12 euro è stato inserito come uno dei principali pilastri del nuovo esecutivo.

La Germania sarà guidata da una coalizione tra social democratici, Verdi e Liberali. A partire da dicembre 2021, esso sancisce la fine dell’era Merkel.

Governo semaforo, salario minimo a 12 euro apripista per Italia ed Europa

Così l’accordo di governo in Germania per aumentare il salario minimo a 12 euro l’ora farà da apripista per estendere questa misura in Italia e nel resto d’Europa. Domani (25 novembre 2021, ndr) il Parlamento europeo ha la grande occasione di far sentire la propria voce.

Noi riteniamo che il testo votato nella Commissione Occupazione e Affari sociali sia una solida base di partenza per l’avvio dei negoziati con il Consiglio Ue. E per l’approvazione finale della direttiva sul salario minimo.

I tre criteri chiave individuati per determinare l’adeguatezza e l’equità dei salari aiuteranno a contrastare il deprecabile fenomeno dei lavoratori poveri che vede in Italia riders, stagionali, tirocinanti e stagisti sottopagati.

Inoltre, il salario minimo nei Paesi dell’est Europa è un antidoto al vergognoso fenomeno del dumping sociale e delle delocalizzazioni. La strada è tracciata, sui diritti dei lavoratori non si torna più indietro.

https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2022/06/rondi.webp
Bruxelles
Parlamento europeo
Strasburgo
Parlamento europeo
Roma
Ufficio in Italia
© Daniela Rondinelli • Europarlamentare • Cookie PolicyPrivacy Policy