Sportello europeoPremio CESE e welfare, le opportunità dall’Europa

16 Giugno 2022
https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2022/06/Welfare.jpg

In questo numero le opportunità di finanziamento europeo riguardano la sensibilizzazione della società civile alle prossime Elezioni europee e il Premio CESE, importante riconoscimento per Onlus impegnate nel sociale.

A livello nazionale, vengono sostenuti i percorsi di welfare aziendale per agevolare il rientro al lavoro delle madri, favorire la natalità e il work-life balance”, con la Misura #RiParto del Dipartimento per le politiche della famiglia della PCM.

Le Regioni invece continuano a sostenere realtà economiche danneggiate da calamità naturali (Toscana), dalla pandemia e crisi internazionale (Marche); ci sono aiuti alle vittime di usura (Lazio); progetti di promozione economica e culturale (Umbria).

Europa

Contributi per progetti di impegno della società civile – Elezioni europee 2024

Il bando prevede contributi per progetti che contribuiscano ad attivare l’impegno della società civile in previsione delle elezioni europee del 2024. Obiettivo principale della call è di consentire alla società civile e ad altre organizzazioni multiplier di rendere i cittadini europei parte attiva delle elezioni europee del 2024, coinvolgendoli nell’attività di comunicazione e invitandoli a partecipare ad eventi online e in presenza per promuovere dibattiti sulla partecipazione democratica.

Saranno ammissibili le seguenti categorie di azione: Azioni di capacity building; Azioni di coinvolgimento dei cittadini; Azioni di capacity building e di attività di coinvolgimento dei cittadini.

I risultati attesi delle azioni finanziate nell’ambito di questa call sono: un maggiore impegno dei cittadini europei, provenienti da un pubblico il più possibile eterogeneo, nella costruzione di una vivace democrazia europea; una maggiore consapevolezza da parte dei cittadini europei; la creazione di canali partecipativi paneuropei, che mettano in contatto il Parlamento europeo con i cittadini.

Possono partecipare organizzazioni paneuropee della società civile; organizzazioni giovanili paneuropee; sindacati paneuropei; think tank paneuropei; associazioni imprenditoriali o commerciali paneuropee o associazioni professionali paneuropee.

Budget: 3.000.000

Scadenza: 30 agosto 2022

Bando: clicca qui.

Premio CESE per la società civile 2022

Il Premio CESE per la società civile, che viene conferito annualmente, intende ricompensare e incoraggiare le iniziative di persone fisiche e/o organismi di diritto privato che abbiano contribuito a promuovere l’identità europea e l’integrazione europea. L’obiettivo generale del Premio, dunque, è quello di richiamare l’attenzione sul contributo che la società civile può offrire alla creazione di un’identità e di una cittadinanza europee, in modo da porre in risalto i valori comuni su cui poggia l’integrazione europea. Saranno premiate due categorie: Categoria 1: Responsabilizzare i giovani; Categoria 2: La società civile europea con l’Ucraina

Budget: premio massimo 14.000 / premio minimo 8.000

Scadenza: 31 luglio 2022

Bando: clicca qui.

Italia

#Riparto – percorsi di welfare aziendale per agevolare il rientro al lavoro delle madri, favorire la natalità e il work-life balance

“#RiParto” – Percorsi di welfare aziendale per agevolare il rientro al lavoro delle madri, favorire la natalità e il work-life balance” (di seguito #RiParto) è la misura del Dipartimento per le politiche della famiglia della PCM volta a promuovere la realizzazione di progetti di welfare aziendale, con il fine di sostenere il rientro al lavoro delle lavoratrici madri e di favorire l’armonizzazione dei tempi di lavoro e dei tempi di cura della famiglia. Finalità dell’avviso è quindi quella di incentivare lo sviluppo di progetti capaci di fornire un sistema integrato di strumenti quali benefit, facility e servizi alla persona atti a concorrere sinergicamente alla risoluzione di problematiche comuni alle lavoratrici madri dopo l’arrivo di un nuovo figlio, anche alla luce della rilevanza delle misure di sostegno in relazione allo sviluppo psicofisico dei bambini con particolare riferimento ai primi 1000 giorni di vita.

Interventi ammissibili

Le proposte progettuali, provenienti da tutto il territorio nazionale, devono prevedere azioni, nel contesto dell’ambiente di lavoro e nella relativa organizzazione, incluse nelle seguenti aree di intervento: supporto all’assunzione del nuovo ruolo genitoriale in un’ottica di armonizzazione della vita privata e lavorativa, e comprese iniziative di sostegno psicologico e fisico; incentivi economici finalizzati al rientro al lavoro dopo il parto/adozione; formazione e aggiornamento per l’accompagnamento al rientro al lavoro dopo il parto/adozione.

Budget: 50 milioni

Scadenza: 5 settembre 2022

Bando: clicca qui.

Toscana

Sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici

Il bando è finalizzato alla concessione di contributi in conto capitale a copertura dei costi sostenuti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo agricolo e zootecnico distrutti o danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici (comprese fitopatie ed infestazioni parassitarie) al fine di favorire la ripresa e la stabilità reddituale e occupazionale del settore agricolo. il bando sostiene investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici anche conseguente all’evento climatico delle grandinate che si è verificato nel mese di settembre 2021.

Possono partecipare al bando le imprese agricole, comprese le cooperative che svolgono l’attività di produzione agricola, iscritte nel registro delle imprese.

Budget: 2.733.312 di euro

Scadenza: 15 luglio 2022

Bando: clicca qui

Marche

Contributi per progetti e iniziative di soggetti terzi portatori di interessi collettivi

Considerando gli esiti ancora incerti del post emergenza pandemica e delle nuove crisi internazionali che stanno spingendo i sistemi economici a riorganizzarsi secondo logiche di prossimità e di fidelizzazione con i produttori, il bando intende sostenere iniziative finalizzate alla valorizzazione, tracciabilità e sicurezza dei prodotti agroalimentari, alla promozione del rapporto diretto tra produttori e consumatori e della filiera corta.

Il bando intende finanziare progetti e iniziative che prevedano azioni su valorizzazione del turismo; sviluppo dei rapporti tra le imprese locali ed il mondo dell’istruzione superiore e universitaria; creazione di impresa; digitalizzazione; sostegno alla competitività delle imprese e del territorio mediante azioni informative, formative, promozionali e di comunicazione.

Budget: 1.300.000€

Scadenza: 31 luglio 2022

Bando: clicca qui.

 Lazio

Contributi per indennizzi per il sostegno alle vittime di usura

Il bando, attraverso la concessione di contributi, intende supportare interventi e misure tesi a favorire il reinserimento delle vittime del reato di usura nell’economia legale. Il bando prevede l’erogazione di contributi per i soggetti che sono autorizzati a erogare indennizzi alle vittime di usura. L’indennizzo sarà erogabile purché i soggetti abbiano provveduto a denunciare all’autorità giudiziaria episodi di usura; abbiano subito l’interruzione o la compromissione della propria attività lavorativa. Possono partecipare le Associazioni e Fondazioni antiusura riconosciute per la prevenzione del fenomeno dell’usura iscritte nell’elenco regionale dei Confidi, delle Associazioni e delle Fondazioni antiusura.

Budget: 729.664 €

Scadenza: non ci sono termini

Bando: clicca qui.

Umbria

Bando per contributi a terzi per progetti di promozione economica – 2022

l bando intende sostenere le iniziative di promozione economica e territoriale organizzate da terzi nell’anno 2022. Sono ammissibili a contributo le iniziative e i progetti in programma dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 che abbiano le seguenti finalità: promozione culturale e/o turistica del territorio; valorizzazione delle eccellenze produttive; sostegno alla competitività del tessuto imprenditoriale locale.

Budget: 200.000 €

Scadenza: 30 giugno 2022

Bando: clicca qui.

Musei e welfare culturale

Con questo, la Regione Umbria intende sostenere progetti legati alla fruizione e promozione dei musei e luoghi della cultura, connessi alle esigenze delle famiglie e delle comunità con presenza di soggetti svantaggiati o in situazione di vulnerabilità, sollecitando altresì l’eventuale attivazione di associazioni del terzo settore. Questi progetti si caratterizzeranno per la loro capacità di coinvolgere attivamente i destinatari, coniugando cultura, arte e inclusione sociale.

Il bando, inoltre, intende rafforzare le competenze delle organizzazioni culturali e sostenere la partecipazione e l’esperienza culturale da parte di soggetti svantaggiati o in situazione di vulnerabilità. Tali obiettivi si poggiano sulla convinzione che la cultura e le arti svolgono un ruolo fondamentale per la qualità della vita e il benessere dei cittadini e delle comunità, contrastando la marginalizzazione e il disagio sociale e possono essere determinanti nell’ambito della relazione d’aiuto.

Sono finanziabili progetti volti a raggiungere i seguenti obiettivi: Attivare nuove responsabilità sociali degli operatori culturali nei confronti della comunità del territorio di riferimento; Sviluppare, ampliare e consolidare il capitale relazionale delle organizzazioni culturali, abilitando nuova domanda di cultura; Sostenere lo sviluppo di reti o rafforzare le esistenti di strutture e operatori culturali. Il bando finanzia progetti e iniziative culturali anche innovativi e di sperimentazione artistica, senza limiti rispetto alle forme e ai linguaggi di espressione e produzione culturale, attraverso pratiche e processi di coinvolgimento attivo dei cittadini e delle comunità con presenza di soggetti

Budget: 225.000 €

Scadenza: 30 giugno 2022

Bando: clicca qui.

 

Servizio offerto da Daniela Rondinelli, deputata al Parlamento europeo, non iscritti.
Le opinioni espresse sono di responsabilità esclusiva dell’autore o degli autori e non riflettono necessariamente la posizione ufficiale del Parlamento europeo.

 

https://www.danielarondinelli.it/wp-content/uploads/2022/06/rondi.webp
Bruxelles
Parlamento europeo
Strasburgo
Parlamento europeo
Roma
Ufficio in Italia
© Daniela Rondinelli • Europarlamentare • Cookie PolicyPrivacy Policy